Caratteristiche e Prestazioni del Motore Hyundai-Kia G4NC: Specifiche e Olio

Il motore Hyundai G4NC da 2.0 litri ha fatto il suo debutto sulla Hyundai i40 2.0 GDi nel 2011 ed è stato ampiamente adottato nei mercati automobilistici europei e americani. Questo propulsore si distingue per la presenza di un sistema proprietario di iniezione diretta del carburante.

Nel 2011, un motore a iniezione diretta GDi da 2.0 litri ha fatto il suo debutto come parte della famiglia Nu. Oltre al sistema di iniezione diretta del carburante, non si differenzia dagli altri motori della linea: presenta un blocco in alluminio simile con cilindri in ghisa e una giacca di raffreddamento aperta, una testa in alluminio a 16 valvole con compensatori idraulici, regolatori di fase su entrambi gli alberi, una catena di distribuzione e un collettore di aspirazione in plastica con un sistema di cambio di geometria VIS.

Durante il processo di produzione, questo motore, come gli altri motori della serie, è stato migliorato più di una volta: prima sono stati installati dei separatori nella giacca di raffreddamento, e poi degli ugelli di olio nel blocco.

La famiglia Nu include i motori: G4NB, G4NA, G4NC, G4ND, G4NE, G4NH, G4NG, G4NL, G4NN.

Specifiche del Motore Hyundai-Kia G4NC

Anni di produzione dal 2011
Cilindrata, cc 1999
Sistema di alimentazione iniezione diretta
Potenza, cv 150 – 177
Coppia, Nm 192 – 213
Blocco cilindri alluminio R4
Testa del blocco alluminio 16v
Alesaggio cilindri, mm 81
Corsa pistone, mm 97
Rapporto di compressione 11.5
Caratteristiche VIS
Sollevatori idraulici
Trasmissione del tempo catena
Regolatore di fase
Turbo no
Olio motore consigliato 5W-20, 5W-30
Capacità olio motore, litri 4.6 (esiste una versione con pallet da 5.8 litri)
Tipo di carburante benzina
Standard Euro EURO 5/6
Consumo di carburante, L/100 km (per Hyundai i40 2014)
— città
— autostrada
— combinato
10.6
6.1
7.8
Durata del motore, km ~300 000
Peso, kg 120

Il motore è stato installato su:

  • Hyundai i30 II (GD) nel periodo 2013 – 2016;
  • Hyundai i40 I (VF) nel periodo 2011 – 2018;
  • Hyundai ix35 I (LM) nel periodo 2013 – 2015;
  • Hyundai Tucson III (TL) nel periodo 2015 – 2020;
  • Kia Carens IV (RP) nel periodo 2013 – 2018;
  • Kia Cerato III (YD) nel periodo 2012 – 2018;
  • Kia Sportage III (SL) nel periodo 2014 – 2015;
  • Kia Sportage IV (QL) nel periodo 2015 – 2020.

Svantaggi del motore Hyundai G4NC

  • Presenta gli stessi problemi dei suoi omologhi della serie con iniezione distribuita: aspira i frammenti del catalizzatore nei cilindri e gonfia i sottili cilindri in ghisa.
  • Per i conducenti non molto attivi, la catena di distribuzione può percorrere diverse centinaia di migliaia di chilometri, tuttavia, con una guida aggressiva con partenze brusche, la sua durata scende a 100 – 150 mila km. Quando si allunga, la catena non si rompe, ma salta e quasi sempre piega le valvole.
  • Come per tutti i motori con iniezione diretta di carburante, c’è un problema con la fuliggine sulle valvole di aspirazione, a causa della quale non possono chiudersi ermeticamente. Tutto ciò porta a un funzionamento instabile del motore e alla necessità di effettuare una decarbonizzazione.
  • Inoltre, sui forum specializzati, ci si lamenta spesso delle perdite d’olio a causa di guarnizioni deboli, della non molto alta durata della pompa dell’acqua, del generatore e di altri accessori, e le unità dei primi anni di produzione avevano cilindri deboli e a volte li giravano.
pt_PT_ao90Portuguese