Caratteristiche e Prestazioni del Motore Suzuki H20A Specifiche e Olio

Prodotto in Giappone tra il 1994 e il 1998, il motore V6 Suzuki H20A da 2,0 litri era l’unità di potenza esclusiva per l’SUV Escudo, comunemente conosciuto come Vitara. Questa unità motrice ha diverse componenti in comune con i propulsori Mazda KF e Toyota 1VZ-FE.

La gamma di motori della serie H comprende: H20A, H25A e H27A.

All’interno di un’alleanza tra Suzuki, Toyota e Mazda, venne ideata una gamma di motori V6 con un angolo di bancata di 60°. Di conseguenza, l’H20A presenta numerose analogie con i motori Mazda KF e Toyota 1VZ-FE. La sua struttura, all’avanguardia per l’epoca, comprendeva un blocco in alluminio con cilindri in ghisa, testate DOHC dotate di sollevatori idraulici e un avanzato sistema di catena di distribuzione. Era disponibile unicamente con un sistema di iniezione di carburante distribuito.

Specifiche

Anni di produzione 1994-1998
Spostamento, cc 1998
Sistema di alimentazione carburante iniezione distribuita
Potenza erogata, cv 136-145
Coppia erogata, Nm 172-183
Blocco cilindri alluminio V6
Testa di blocco alluminio 24v
Alesaggio cilindro, mm 78
Corsa pistone, mm 69,7
Rapporto di compressione 9.5
Sollevatori idraulici
Unità di temporizzazione catena
Turbocompressore NO
Olio motore consigliato 5W-30, 5W-40
Capacità olio motore, litri 6.2
Tipo di carburante benzina
Norme europee EURO 2
Consumo di carburante, L/100 km (per Suzuki Escudo 1997)
— città
– autostrada
– combinato
12.9
8.2
10.6
Durata del motore, km ~350 000

Il motore è stato installato su:

  • Suzuki Escudo I (ET) nel 1994-1998;
  • Suzuki Vitara I (ET) nel 1994-1998.

Svantaggi del motore Suzuki H20A

  • La distribuzione del gas in questo motore è gestita da tre catene e tre tenditori idraulici, particolarmente sensibili alla qualità dell’olio e al modo in cui viene sostituito. La manutenzione inadeguata può causare problemi al tenditore, salti della catena e guasti al motore.
  • A causa di ciò, il sistema di cattura dell’olio nelle coperture delle valvole tende a intasarsi rapidamente, agendo come parte del sistema di ventilazione del carter. Questo è il principale responsabile dell’elevato consumo di olio. Un segnale di contaminazione dell’olio è il rumore dei sollevatori idraulici.
  • Le perdite d’olio sono un problema ricorrente, con particolari vulnerabilità nella copertura anteriore del motore, nelle guarnizioni dell’albero a gomiti e negli anelli di tenuta del canale dell’olio.
  • Spesso si riscontrano guasti nei sensori di flusso d’aria e di posizione della farfalla, mentre la valvola EGR tende a intasarsi o la sua tubatura può rompersi.

sv_SESwedish