Caratteristiche e Prestazioni del Motore Suzuki H25A: Specifiche e Olio

Il motore a benzina V6 Suzuki H25A da 2,5 litri è stato prodotto dalla società dal 1996 al 2005 ed è stato montato esclusivamente sul popolare SUV Grand Vitara e sui suoi cloni come il Chevrolet Tracker. Fino al 2002, l’unità di potenza erogava una potenza di 144 CV e 208 Nm, e successivamente è passata a 158 CV e 213 Nm.

Motori della serie H: H20A, H25A, H27A.

Nel 1996, il motore H20A ha fatto il suo debutto sulla prima generazione di Escudo, ma questo motore ha trovato il suo maggiore impiego sulla seconda generazione di Escudo o Grand Vitara. Per quanto riguarda la progettazione, si tratta di un tipico motore V6 dell’epoca con un angolo di camera di combustione di 60°: è dotato di iniezione di carburante distribuita, un blocco cilindri in alluminio con manicotti in ghisa, due testate DOHC in alluminio con compensatori idraulici e un complesso sistema di distribuzione con tre catene.

Specifiche

Anni di produzione 1996-2005
Spostamento, cc 2493
Sistema di alimentazione carburante iniezione distribuita
Potenza erogata, cv 144-158
Coppia erogata, Nm 208-213
Blocco cilindri alluminio V6
Testa di blocco alluminio 24v
Alesaggio cilindro, mm 84
Corsa pistone, mm 75
Rapporto di compressione 9.5
Sollevatori idraulici
Unità di temporizzazione Catena
Turbocompressore NO
Olio motore consigliato 5W-30, 5W-40
Capacità olio motore, litri 5.7
Tipo di carburante benzina
Norme europee EURO 3
Consumo di carburante, L/100 km (per Suzuki Grand Vitara 2001)
— città
– autostrada
– combinato
13.5
8.3
10.2
Durata del motore, km ~400 000

Il motore è stato installato su:

Svantaggi del motore Suzuki H25A

  • Il meccanismo di distribuzione del gas in questo motore è composto da tre catene e tre tenditori idraulici. Questi componenti sono molto esigenti sulla qualità dell’olio utilizzato e sulla procedura di sostituzione. Risparmiare su questi aspetti può portare a problemi con i tenditori e salti fatali della catena.
  • Dopo 150.000 km, spesso si manifesta un consumo eccessivo di olio. La principale causa non è l’usura degli anelli o delle capsule, ma l’otturazione del labirinto dell’olio nei coperchi delle valvole, che qui funge da parte del sistema di ventilazione del carter.
  • Uno dei problemi più comuni dei motori della serie H è la perdita di lubrificante. L’olio tende a fuoriuscire dalla parte anteriore del motore, dai due sigilli dell’albero a gomiti e anche attraverso le guarnizioni del canale dell’olio all’intersezione del blocco con il letto dell’albero a gomiti o con il carter.
  • I punti deboli di questi motori includono un sensore di flusso d’aria di massa poco affidabile e una valvola EGR che si ottura rapidamente. Inoltre, molto spesso il suo tubo di ingresso si rompe.

fr_FRFrench