Caratteristiche e Prestazioni del Motore Fiat 188A5000: Specifiche e Olio

Il motore Fiat 188A5000 da 1.2 litri e 16 valvole è stato assemblato in Italia dal 1999 al 2012 ed installato su modelli molto diffusi del marchio come Palio, Punto, Stilo, Idea e Bravo. Un’altra unità di questo tipo è stata montata sulle auto Lancia Y e sulla prima serie della Ypsilon.

I motori FIRE Fiat sono: 187A1000, 169A4000, 176A8000, 188A4000, 188A5000, 199A6000, 350A1000, 198A1000, 198A4000, 955A6000, 955A2000.

Nello specifico, il 188A5000 rappresenta la versione 1.2 litri 16V della famiglia FIRE, che si distingueva per la distribuzione a doppio albero in testa. Rispetto alla 8V forniva più coppia ai medi regimi a vantaggio di brillantezza. Destinato alla gamma di utilitarie e segmento B, offriva prestazioni vivaci mantenendo consumi ed emissioni contenuti. La diffusione su numerosi modelli ne decreta l’affidabilità.

Specifiche

Anni di produzione 1999-2012
Cilindrata, cc 1242
Sistema di alimentazione carburante iniezione distribuita
Potenza erogata, CV 80
Coppia in uscita, Nm 114
Blocco cilindri ghisa R4
Blocca la testa alluminio 16v
Alesaggio cilindro, mm 70,8
Corsa del pistone, mm 78,9
Rapporto di compressione 10.6
Caratteristiche DOHC
Sollevatori idraulici
Azionamento cronometrato Cinghia
Regolatore di fase No
Turbocompressione No
Olio motore consigliato 5W-40
Capacità olio motore, litri 2.8
Tipo di carburante benzina
Standard europei EURO 3
Consumo carburante, L/100 km (per Fiat Palio 2002)
— città
– autostrada
– combinato
8.5
5.8
6.8
Durata del motore, km ~250.000
Peso (kg 105

Il motore è stato installato su:

Svantaggi del motore Fiat 188A5000

  • Il problema più noto di questo motore è il consumo d’olio per lo sdraiamento degli anelli di tenuta.
  • Perdite anche per continue fughe, in particolare dalle coppe dell’albero a camme.
  • La causa dei regimi instabili è solitamente sporco nel corpo farfallato o griglia pompa carburante.
  • Consigliabile sostituire la cinghia di distribuzione ogni 60.000 km, altrimenti alla rottura si piegano le valvole.
  • Molti grattacapi da elettrica capricciosa e attuatori poco affidabili.

In sintesi, i punti deboli principali sono il consumo d’olio, le fughe di lubrificante, l’intasamento di farfalla e pompa benzina, cinghia distribuzione e problemini ad impianto elettrico e accessori. Con un’adeguata prevenzione, il 1.2 16v ha dimostrato di essere un motore valido.

fr_FRFrench